Le profezie bibliche su la nascita di Gesù

Dio, dopo aver parlato anticamente molte volte e in molte maniere ai padri per mezzo dei profeti, in questi ultimi giorni ha parlato a noi per mezzo del Figlio, che egli ha costituito erede di tutte le cose, mediante il quale ha pure creato i mondi. Egli, che è splendore della sua gloria e impronta della sua essenza, e che sostiene tutte le cose con la parola della sua potenza, dopo aver fatto la purificazione dei peccati, si è seduto alla destra della Maestà nei luoghi altissimi.
(Ebr.1,1-3)

Nato a Betlemme
Michea 5:1
«Ma da te, o Betlemme, Efrata,
sebbene tra le più piccole città principali di Giuda,
da te mi uscirà colui che sarà dominatore in Israele,
le cui origini risalgono ai tempi antichi, ai giorni eterni».
(ca. 710 – 650 a.C.)

 

Nato di una vergine
Isaia 7:14
«Perciò il Signore stesso vi darà un segno:
Ecco, la giovane concepirà, partorirà un figlio,
e lo chiamerà Emmanuele».
(ca. 750 – 680 a.C.)

Della tribù di Giuda
Genesi 49:10
«Lo scettro non sarà rimosso da Giuda,
né sarà allontanato il bastone del comando dai suoi piedi,
finché venga colui al quale esso appartiene
e a cui ubbidiranno i popoli».
(ca. 1443 a.C.)

 

La strage degli innocenti
Geremia 31:15
Così parla il SIGNORE:
«Si è udita una voce a Rama,
un lamento, un pianto amaro;
Rachele piange i suoi figli;
lei rifiuta di essere consolata dei suoi figli,
perché non sono più».
(ca. 750 – 680 a.C.)

La fuga in Egitto
Osea 11:1
«Quando Israele era fanciullo, io lo amai
e chiamai mio figlio fuori d’Egitto».
(ca. 740 a.C.)

 

Trenta sicli d’argento
Zaccaria 11:12-13
Io dissi loro: «Se vi sembra giusto, datemi il mio salario; se no, lasciate stare». Ed essi mi pesarono il mio salario: trenta sicli d’argento. Il SIGNORE mi disse: «Gettalo per il vasaio, questo magnifico prezzo con cui mi hanno valutato!» Io presi i trenta sicli d’argento e li gettai nella casa del SIGNORE per il vasaio.
(ca. 520 – 480 a.C.)

Silenzioso davanti ad accusatori
Isaia 53:7
«Maltrattato, si lasciò umiliare
e non aprì la bocca.
Come l’agnello condotto al mattatoio,
come la pecora muta davanti a chi la tosa,
egli non aprì la bocca».
(ca. 750 – 680 a.C.)

Prega per i nemici
Isaia 53:12
«Perciò io gli darò la sua parte fra i grandi,
egli dividerà il bottino con i potenti,
perché ha dato sé stesso alla morte
ed è stato contato fra i malfattori;
perché egli ha portato i peccati di molti
e ha interceduto per i colpevoli».
(ca. 750 – 680 a.C.)

Tirare a sorte per i suoi vestiti
Salmi 22:18
«Spartiscono fra loro le mie vesti
e tirano a sorte la mia tunica».
(ca.1045 a. C.)

Nella tomba di un ricco
Isaia 53:9
«Gli avevano assegnato la sepoltura fra gli empi,
ma nella sua morte, egli è stato con il ricco,
perché non aveva commesso violenze
né c’era stato inganno nella sua bocca».
(ca. 750 – 680 a.C.)

 

Crocifissione
Salmi 21, 17-18 (Davide)
«Mi hanno trafitto mani e piedi, hanno contato tutte le mie ossa».
(ca.1045 a. C.)

Soffre e muore per i nostri peccati
Isaia 53:4-12
«Tuttavia erano le nostre malattie che egli portava,
erano i nostri dolori quelli di cui si era caricato;
ma noi lo ritenevamo colpito, percosso da Dio e umiliato!
Egli è stato trafitto a causa delle nostre trasgressioni,
stroncato a causa delle nostre iniquità; il castigo, per cui abbiamo pace, è caduto su di lui e grazie alle sue ferite noi siamo stati guariti. Noi tutti eravamo smarriti come pecore, ognuno di noi seguiva la propria via; ma il SIGNORE ha fatto ricadere su di lui l’iniquità di noi tutti.
Maltrattato, si lasciò umiliare e non aprì la bocca.
Come l’agnello condotto al mattatoio, come la pecora muta davanti a chi la tosa, egli non aprì la bocca.
Dopo l’arresto e la condanna fu tolto di mezzo; e tra quelli della sua generazione chi rifletté che egli era strappato dalla terra dei viventi e colpito a causa dei peccati del mio popolo?
Gli avevano assegnato la sepoltura fra gli empi, ma nella sua morte, egli è stato con il ricco, perché non aveva commesso violenze né c’era stato inganno nella sua bocca.
Ma piacque al SIGNORE di stroncarlo con i patimenti.
Dopo aver dato la sua vita in sacrificio per il peccato,
egli vedrà una discendenza, prolungherà i suoi giorni,
e l’opera del SIGNORE prospererà nelle sue mani. Egli vedrà il frutto del suo tormento interiore, e ne sarà saziato;
per la sua conoscenza, il mio servo, il giusto, renderà giusti i molti, si caricherà egli stesso delle loro iniquità.
Perciò io gli darò la sua parte fra i grandi, egli dividerà il bottino con i potenti, perché ha dato sé stesso alla morte
ed è stato contato fra i malfattori; perché egli ha portato i peccati di molti e ha interceduto per i colpevoli».
(ca. 750 – 680 a.C.)

Deuteronomio 18:15
«Per te il SIGNORE, il tuo Dio, farà sorgere in mezzo a te, fra i tuoi fratelli, un profeta come me; a lui darete ascolto»!
(ca.1405 a.C.)

Deuteronomio 18:18
«Io farò sorgere per loro un profeta come te in mezzo ai loro fratelli, e metterò le mie parole nella sua bocca ed egli dirà loro tutto quello che io gli comanderò».
(ca.1405 a.C.)

Gesù è il unico vero Messia che Dio ha mandato per podere essere salvato.

«Credi nel Signore Gesù, e sarai salvato tu e la tua famiglia». (Atti 16,31)