L´aria che respiriamo

Negli ultimi anni, sono state organizzate molte campagne per sensibilizzare la popolazione delle metropoli al problema dell´inquinamento atmosferico; a causa dell´aumento vertiginoso dell polveri e dei gas tossici immessi nell´atmosfera, dal traffico e dalle industrie, l´aria delle nostre città è sempre più irrespirable. Sappiamo che non possiamo respirare qualunque cosa senza che la nostra salute ne sia compromessa. Conosciamo bene anche altre forme di inquinamento che sono altrettanto nocive, perché l´uomo ha la tendenza ad inquinare tutto: l´aria, l´acqua, il terreno. Ma l´uomo inquina anche i pensieri dei suoi simili, mostrando senza ritegno né pudore immagini vergognose che turbano la sensibilità e stimolano al male. Le immagini di violenza e la pornografia, tanto diffuse dai “media“, rischiano di lasciare delle tracce indelebili in questa generazione. Come per l´inquinamento dell´aria, anche per l´inquinamento morale i nostri bambini e ragazzi sono i più sensibili, quindi dobbiamo preservare i loro cuori e le loro menti da immagini che potrebbero segnarli per sempre. L´aver escluso Dio dalla nostra società è all´origine di ogni tipo di inquinamento, e ha portato l´uomo a capovolgere le barriere morali che il Creatore aveva stabilito per il suo bene.