Halloween - cos'è?

Che significato hanno le zucche illuminate con facce da demoni, i teschi, i fantasmi e le streghe che appaiono nel giorno di Halloween nei negozi? L’enciclopedia: la parola Halloween viene dall’ inglese: halow "Santo" e Eve "Vigilia", il giorno prima di Ognissanti Negli Stati Uniti la figura simbolo di Halloween è il "Jack-o-lantern" (il guardiano notturno), una zucca vuota con la smorfia di un demone con dentro una candela accesa. Le radici risalgono a una religione celtica pagana e i loro druidi. Questi erano fra l’altro preti, clerici, indovini e maghi dei celti che erano temuti in Gallia, ma soprattutto in Inghilterra, Scozia e Irlanda. Praticavano una specie di omicidi rituali, p.es. chiudendo delle persone in una struttura di salice con fieno che poi venivano bruciate vive per i loro dèi. I druidi esigevano dalla gente innocente e impaurita un bambino o una bambina per offrirlo al loro dio Samhain nella notte del 31 ottobre per entrare nel favore di codesto dio e di garantire loro il benessere. Mettevano una zucca vuota con una candela accesa sulla soglia delle case prescelte. Se la famiglia non offriva un bambino, facevano un segno con sangue alla porta. I membri responsabili della famiglia sarebbero così morti fino al mattino. Oggigiorno assistiamo ad un crescente interesse alle pratiche occulte, come anche il culto dei druidi moderni. Il 31 ottobre è uno dei giorni più importanti per le streghe e i maghi. Nel calendario dei druidi questo giorno è la vigilia della festa celtica di Samhain, il dio della morte. Halloween quindi è la festa di questo dio. Vengono invocati il nome di questo dio e anche gli spiriti dei defunti. Non sono però gli spiriti dei morti che si fanno vivi ma spiriti satanici, che girano a Halloween. Abbiamo a che fare con una religione neopagana. Uno dei loro luoghi sacri è Stonehenge in Inghilterra. Senza saperlo preghiamo in quel giorno il dio dei morti e i suoi demoni. Per Dio queste feste sono abominevoli. Lui ama infinitamente gli esseri umani e dà un grande valore ad ogni essere umano. Per questa ragione dobbiamo smettere di festeggiare una festa in cui era tradizione sacrificare dei bambini al dio della morte e i suoi demoni. Poiché nessuno di noi andrebbe a una festa con il motto: "aborto!" e si travestirebbe come chirurgo bevendo un drink dalla coppa di un organo umano. I cristiani (non intendo persone che sono state bagnate contro la loro volontà da neonati oppure persone che si autodichiarano cristiani per un consenso mentale) che conoscono la Bibbia sanno che Dio odia queste cose e chi fa queste cose dovrà un giorno rendere conto a Lui. Non importa se sapevi o se sei stato costretto (chi commette un reato non sapendo che è un reato è sempre comunque colpevole). Ci sono asili in cui le maestre che magari hanno uno sfondo esoterico o occulto decidono di festeggiare Halloween con i bambini, una festa che ha le sue radici in sacrifici umani di bambini e invocazioni di demoni. Non ha niente di positivo per l’educazione dei bambini, né molto meno ha un valore per una vita con Dio. Chi non comincia a riflettere realmente su queste feste, dando a Dio l’onore e cercando lui, festeggierà un Halloween che non finirà mai più. Qualcuno penserà "fantastico, è proprio quello che voglio!" ma ti dico: sarà una festa senza il Dio vivente. E non sarà un divertimento ma sarà l’inferno. E per questo devi comprendere l’importanza di conoscere Dio e di farsi trasformare da Lui. Lui soltanto ci da ciò di cui abbiamo veramente bisogno e non vuole che l’uomo vada all’inferno ma che venga alla conoscenza della verità! (1 Tim 2,4)