La Bibbia è nemica della sessualità?

Ne ho viste di tutti i colori: cristiani che hanno ostilità nei confronti del sesso, nei confronti delle opere cristiane, nei rapporti di lavoro e persino non credenti con ostilità nei confronti del sesso.
Ma la Bibbia, è anch’essa nemica del sesso?
Questa è la domanda principale, poiché attraverso la Bibbia vengo a conoscenza di altre cose!
La Bibbia ci parla della sessualità secondo il punto di vista di Dio!

Sublime letteratura erotica

Perchè i responsabili del canone (coloro che si occuparono della scelta dei libri della Bibbia) hanno incluso nella Bibbia il "Cantico dei Cantici"?
L’erotismo e la sessualità vengono esaltati e descritti in un modo evidente e sublime.
E tutti i tentativi della teologia di interpretarlo in un modo differente non hanno avuto la capacità di togliere il fascino dell’erotismo.
Non soltanto nel linguaggio poetico come nel Cantico dei Cantici, ma in tanti chiari insegnamenti biblici si parla di amore e sessualità.
Si inizia con l’esclamazione meravigliosa e affascinante di Adamo, quando vide Eva per la prima volta: "Questa, finalmente, è ossa delle mie ossa e carne della mia carne!"
E si continua con le storie d’amore di Giacobbe, Davide, Giuseppe e tanti altri…

Rapporto con l’inventore del sesso

Nella Bibbia, Dio, come creatore del mondo e di tutte le creature, viene lodato continuamente.
Dobbiamo fare chiarezza. Dio ha voluto la sessualità – e certamente con tutte le sue condizioni, dettagli, le esperienze del desiderio, la forza dell’attrazione e gli aspetti corporali.
Egli ha fatto l’uomo a sua immagine – cioè "completo", con ciò che appartiene anche alla sfera della sessualità.
In questo modo la Bibbia dice chiaramente: Il sesso non è né una cosa dubbia né proibita. Il sesso è un dono della più alta magnificenza fatto agli uomini.
Il rapporto con l’Inventore, ci fa vedere il sesso in una prospettiva assolutamente positiva.
Ma quando la Bibbia parla ancora di altre cose, di quelli che deviano la loro sessualità, che ne abusano e diventano infelici, allora si intuisce che: proprio da Dio, era stata concepita diversamente – La sessualità è per la gioia, per la felicità.
All’inizio era una relazione di una coppia protetta da Dio, che è un principio permanente. "L’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, e saranno una stessa carne (unità sessuale)", di questo parla la Bibbia.
Un’immagine per illustrare qualcosa di più grande
Paolo è considerato erroneamente da tanti come il nemico NUMERO 1 del sesso, dalla chiesa antica fino al nostro tempo.
Tuttavia è sconosciuta a tanti, la prova contraria a questo preconcetto: Paolo confronta la relazione degli innamorati con la profonda relazione che gli uomini possono avere con Dio.
"L’immagine sessuale" per descrivere la fede e la fiducia fra Dio e gli uomini, per lui non é vista come qualcosa da rigettare.
Così come Paolo usa parole chiare contro la prostituzione e contro le sbagliate pratiche dell’umanità nella società di quel tempo, e contro la sessualità tra parenti stretti e uomini dello stesso sesso – anche oggi potrà essere riconosciuto di aver parlato con responsabilità.
Il sesso per lui non deve mai servire per lo sfruttamento con oppressione. Il sesso non deve neanche distruggere la relazione comune – in questo modo, il sesso non verrà vissuto come un atto di irresponsabilità davanti al Creatore.

Il miracolo inutile

Gesú iniziò la sua "carriera" con la visita ad un matrimonio ebraico.
Lui, che è venuto come Salvatore del mondo, "sprecò" in questo modo il suo tempo.
E’ importante per Lui che gli uomini beneficino del fatto, che Dio ha loro donato l’amore, la sessualità e la gioia delle vita.
E quando a quella coppia accadde un grosso imprevisto, Egli fece il suo primo miracolo: trasformò l’acqua in vino.
Fu un successo sia per l’eco che ne ebbe, sia in bontà. Era forse tutto inutile? In seguito fu raccontato dai suoi amici (discepoli), che in tutto questo potevano vedere la magnificenza di Dio!
Che cosa avevano visto? Vino in abbondanza! Gesú, il Figlio del Dio vivente, fa risaltare, durante queste nozze, di nuovo il "Sì" di Dio agli uomini.
Questo non è un Dio misantropo e al tempo stesso neanche un Dio con una ostilità verso il sesso.
Questi è Dio, il suo "si" si estende al mondo e infine ha l’obiettivo per gli uomini, che essi possano conoscere la gioia nella vita.
Dio è magnificamente per la vita! Si fa vedere tramite l’amore tra gli uomini.
Anche attraverso la nostra sessualità. Dio protegge quest’ultima con l’istituzione del matrimonio.
Egli ha immaginato la sessualità in questo piano. Fa veramente senso, quando si calcolano tutte le conseguenze che porta una falsa sessualità. In te la sessualità può svilupparsi in tanti livelli e può portare alla gratitudine verso Dio.
La Bibbia dice: "Signore, ti ringrazio che sono stato fatto in modo meraviglioso!"