La messa a punto dell'universo

La vita su questa terra è estremamente e finemente sintonizzata. John Lennox, professore di matematica all’università di Oxford, porta la questione a questo punto: " Nei secoli passati si scoprì che l’universo deve seguire delle condizioni etiche, in modo che la vita, per come noi la conosciamo, sia possibile.
Determinati parametri devono essere posti in limiti molto stretti". Queste "messe a punto"  comprendono per esempio: Il sole deve avere precisamente la giusta distanza dalla terra in un modo molto preciso. L’angolo di inclinazione della terra è di 23 gradi- attraverso di quest’inclinazione nascono le nostre stagioni.E non da trascurare: Il sole produce costantemente sempre la stessa energia. Ma con questo non siamo  di gran lunga ancora arrivati alla fine. La terra finirebbe nell’avvitamento e si devierebbe, se non ci fosse la luna che gli sta affianco. La luna è uno strumento utile per equilibrare i movimenti della terra. Se la terra fosse posta verticalmente, se non ci fossero delle zone climatiche nelle quali le molteplicità dell’universo si possano spiegare. La molteplicità l’abbiamo solo perché tutte le costanti della vita sono talmente stabilite come lo sono infatti. Se la terra fosse posta orizzontalmente nella sua orbita, allora non ci sarebbe giorno nè notte, le temperature sarebbero sempre uguali e talmente estreme che non potremmo sopravvivere. Se la luna fosse più vicina alla terra, allora quest’ultima si girerebbe molto più lentamente, un giorno durerebbe un mese. Anche Giove svolge un ruolo per quanto riguarda le maree, e per il cambiamento tra giorno e notte anche se esso è lontano dalla terra circa 770 milioni di chilometri. 
Tiene lontano dalla terra i corpi celesti, perché la sua massa è talmente enorme (300 volte più grande della terra) che funge come "un’aspira gravitazione".Lì ogni paio di minuti si abbatte una cometa, perché le forti forze gravitazionali di Giove attirano le comete. Le particelle di radiazione del sole sono mortali per la vita sulla terra. Ma la terra possiede un campo magnetico, che "spinge" queste particelle verso poli (controllare sotto il nome di: Fenomeno dell’aurora boreale). Per questo la nostra atmosfera è creata proprio nel modo giusto, ha l’esatto miscuglio di gas per schiudersi in modo ottimale nella sua vita. Questo rende possibile la formazione dell’ozono, un importante scudo di protezione contro i raggia UV del sole. Questi raggi sono dannosi per gli organismi e causano la maligna crescita di danni e modificazioni al DNA. Ciò nonostante proprio questa atmosfera lascia esattamente la giusta stretta fessura per far passare le radiazioni, per permettere alle piante di svolgere la fotosintesi clorofilliana. Essa è un’importante fornitore di energia ed è per la pulizia del CO2. Il sole trova proprio nell’ambito delle radiazioni il suo massimo.
E così va avanti: La gravità è una forza molto esatta e determinante con una precisione che deve ammontare a 1:10 sopra 60 ( 1 su 60 di azzeramento). Se deviasse in un punto allora tutto l’universo si dilaterebbe in velocità sbagliata. Allo stesso modo è decisivo il modo in cui il sole all’interno della nostra galassia è distante dalle altre galassie, per evitare collisioni. La sintonizzazione dell’universo è qualcosa di unicamente speciale. Cosa si ritiene dal lato ateo? Si cerca di mettere contro queste infinite piccole probabilità della formazione casuale della vita un tempo infinito, per aumentare in questo modo le probabilità. Ma la messa a punto sa di un qualcuno che ha messo a punto che ha sintonizzato tutto, che spiega la regolarità dell’ordine e la bellezza e la meraviglia dell’universo. Il meravigliarsi sulla natura e la sua sintonizzazione non finisce nell’essere affascinati della creazione, ma sfocia anche nel riconoscimento che questa creazione deve avere un creatore.