Sono i Testimoni di Geova una setta?

STORIA DI UN PIONIERE DEI TESTIMONI DI GEOVA
(un membro unto dei 144.000)
"Poiché eravate erranti come pecore,
ma ora siete tornati al pastore e guardiano delle vostre anime".
(1 Pietro 2:25)

PRIMO CONTATTO

All’età di 17 anni ho avuto il mio primo contatto con i Testimoni di Geova. Cattolico di nascita, non avevo mai avuto una Bibbia in mano fino a quel momento e la mia conoscenza dei Vangeli era limitata ai brevi riassunti di piccole storie su Gesù sentite durante la messa domenicale o al catechismo. Questi racconti cominciavano sempre con "In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli…" Fui dunque molto impressionato quando un TdG attirò la mia attenzione sulla data del 1914 che, secondo le profezie bibliche, segnava l’inizio dell’ultima generazione prima della fine dei mondo.
Non solo, i TdG avevano predetto questa data da decine d’anni in anticipo, ma gli avvenimenti dal 1914 – guerre mondiali, epidemie, carestie, terremoti – sembravano dar loro ragione. Come milioni di altre persone nel mondo, fui sedotto da questo messaggio e mi misi subito a predicarlo di porta in porta per circa 43 anni.

Nel corso degli anni, il mio zelo fu ricompensato dalle responsabilità sempre maggiori nell’opera. Ho servito come sorvegliante presidente in sette congregazioni. Avevo discretamente contribuito alla fondazione di tre di queste congregazioni con la mia attività a tempo pieno per 15 anni. Un giorno, ricevetti dal "collegio centrale" di Brooklyn, New York, la mia nomina come sorvegliante di circoscrizione (una sorta d’ispettore che visita regolarmente una ventina di congregazioni).

A causa delle mie funzioni, passavo talvolta settimane nelle filiali della Società della Torre di Guardia ed avevo acquisito conoscenze molto dettagliate sul funzionamento dell’opera, in particolare sulle istruzioni confidenziali. Avevo anche contatti personali con membri del collegio centrale di cui ho anche tradotto i discorsi durante alcune assemblee.

Essendo, come loro, un "membro unto", ero autorizzato a prendere parte al pane ed al vino durante il Memoriale annuale (solo 8756 TdG hanno avuto questo diritto su 13.896.312 assistenti in 233 paesi ed isole nel 1998). Non ho mai contato i miei numerosi discorsi nelle congregazioni e durante le assemblee nei diversi paesi fino alle grandi assemblee come quelle del Yankee Stadium di New York.

Più tardi, ho fondato una famiglia e con mia moglie e i nostri cinque figli, eravamo molto spesso invitati a partecipare al programma delle assemblee regionali, nazionali ed internazionali, dove eravamo presentati come una famiglia modello dei TdG. Le tre ragazze più grandi intrapresero a loro volta il servizio di pioniere permanenti e sposarono dei pionieri permanenti che servono come anziani ancora oggi.

Sebbene la Società Torre di Guardia raccomandi di limitarsi alla lettura delle sue pubblicazioni – ciò che feci per anni leggendo tutti i libri di C.T.Russel, di J.F.Rutherford e ciò che fu pubblicato fino a poco tempo fa – in seguito, mi sono assemblato una biblioteca contenente molte opere "del mondo". Mi sono ben reso conto che i dirigenti dei TdG si erano sbagliati molto spesso nelle loro predicazioni e nelle loro spiegazioni della Bibbia.

Tuttavia ho sempre scusato questi errori attribuendoli all’imperfezione umana, fino a circa un anno fa. Visitando un interessato con cui portavo avanti uno studio biblico per farne un discepolo, lo trovai molto preoccupato. Mi confidò il suo problema era nato in seguito ad una trasmissione televisiva sui TdG. Quando gli chiesi ciò che lo preoccupava, mi propose di mostrarmi questo programma che aveva registrato.

Ho visto molte trasmissioni contro i TdG – in generale molto mal costruite; infatti, invece di turbare un testimone, non facevano altro che rinforzare le sue convinzioni. Ma ciò che vidi e sentii quel giorno, a casa di questo "interessato" era veramente rivelatore.

LA GENERAZIONE DEL 1914

Il discorso era basato sul libro scritto da Raymond Franz, ex-membro del collegio centrale di Brooklyn. Il suo libro "Crisi di coscienza" svelava che i membri dei collegio centrale sapevano almeno dal 1978 che il 1914 non poteva essere la data dell’istituzione del Regno nei cieli e che di conseguenza, la generazione del 1914 non avrebbe visto la fine. R. Franz scrisse questo nel 1983. Ora, è ormai evidente che la generazione del 1914 è passata e che "Harmaghedon" non è arrivato!

SERVIZIO MILITARE

Malgrado ciò, questa data errata continua ad essere pubblicata regolarmente nelle pubblicazioni. Ho imparato poi che una ventina d’anni fa, i dirigenti sapevano che non esisteva alcuna ragione biblica perché i fratelli rifiutassero di fare un servizio civile al posto del servizio militare. Una maggioranza dei membri del collegio centrale era per il cambiamento ma, visto che la maggioranza dei 213 non era stata raggiunta, i ragazzi TdG continuarono ad andare in prigione fino al 1996, quando la Torre di Guardia del 1° maggio 1996 comunicò infine il cambiamento di comprensione.
Ero sconvolto e disgustato per tanta insensibilità da parte di uomini che noi consideriamo "pastori". In un paese di lingua francese, la durata della pena era prima di cinque anni, poi ridotta a tre ed infine ad un anno. Ho conosciuto ragazzi che erano rispettivamente da sette e da undici anni in prigione a causa del loro rifiuto di fare un servizio civile.

Un giorno, ero stato invitato a casa di uno di loro che era stato finalmente liberato, senza aver ceduto alle autorità. Quest’uomo era un invalido. Sobbalzava ad ogni minimo rumore ed aveva lo sguardo terrorizzato. Ho ammirato il coraggio e la devozione di sua moglie, vittima come lui delle conseguenze di un falso insegnamento, per il quale nessuno dei dirigenti si è scusato nella Torre di Guardia.

Al contrario, essi hanno scritto semplicemente: "Alcuni hanno pensato che…" mentre tutti i TdG dovevano pensare che… Se un testimone accettava di fare il servizio civile, era considerato come un escluso e doveva affrontare una richiesta di reintegro, se voleva tornare nell’organizzazione.

Per quanto so, nessuno degli esclusi è stato riabilitato per essere stato trattato ingiustamente, visto che aveva agito in conformità alla Bibbia.

TRASFUSIONE DI SANGUE

C’è anche di peggio. Vi sono alcuni che hanno rifiutato una trasfusione di sangue credendo che fosse la volontà di Dio. Quanti hanno perso la vita? Non sono mai state pubblicate delle cifre sul numero dei TdG che sono morti in questo modo.

Il dottor Jerry Bergman e David Reed sono arrivati alla conclusione che ne muoiono dai 450 ai 1150 all’anno! Quando si pensa che le trasfusioni di sangue sono proibite ai TdG da circa 50 anni, si arriva alla tragica cifra di circa 50.000 morti. Senza citare fra l’altro i morti causati dal divieto di "trapianti di organi", divieto anche questo annullato come "il servizio civile" per il cambiamento di comprensione. Anche qui nessuno ha chiesto scusa per tutti i morti causati da un divieto umano e non biblico.

(Vedere "Blood Transfusion" di Jerry Bergman, Witness Inc, pag. 3. Il dottor Jerry Bergman è un esperto presso i tribunali degli Stati Uniti per le questioni che riguardano i TdG. Ha scritto più di 20 libri e più di 400 articoli in giornali specialistici).

Leggendo questi fatti, molti si chiederanno: perché i TdG accettano tutto questo? Perché credono che questa organizzazione è il "canale di Dio sulla terra".

I TEMPI DEI GENTILI

Il testimone che non accetta più una dottrina specifica dei TdG, ad esempio che nel 1914 i tempi dei Gentili o delle nazioni sono finiti e che il Regno di Dio è stato istituito nei cieli e la presenza annunciata di Cristo ha avuto inizio o che solo i 144.000 andranno in cielo, ebbene costui rischia in ogni momento l’esclusione. È ciò che gli può succedere di peggio, sì, anche peggio della morte. In seguito alla lettura del libro di Raymond Franz che mi permetteva di avere per la prima volta accesso agli avvenimenti delle riunioni segrete dei membri del collegio centrale, mi sono reso conto che mi trovavo in una setta diretta da una decina di uomini.

Nei sei mesi che seguirono, ho verificato minuziosamente tutte le informazioni contenute in questo libro con l’aiuto della Bibbia e, per ciò che riguarda la cronologia, anche con l’aiuto di enciclopedie.

Già cinque anni fa aveva dato le dimissioni da tute le mie funzioni perché non potevo più, in buona coscienza, collaborare in modo stretto con la Società Watch Tower, ma ora il vaso era colmo.
Arrivato a quel punto, non potevo più tenere per me i fatti. Mi sono messo dunque a parlare delle prove verificabili ed irrefutabili che dimostravano che i TdG erano nell’errore, visto che il 1914 era stato calcolato a partire da una data falsa (607 a.C. invece che il 587 a.C. per la distruzione di Gerusalemme).
Di tutti quelli con cui ho parlato di queste cose, uno solo mi ha tradito denunciandomi agli anziani della congregazione. Un comitato giudiziario fu formato, composto da tre anziani ed io fui escluso.

Quando mi informarono di questa decisione, feci immediatamente appello alla filiale tedesca, con una lettera di appello che allego a questa mia.
ORA: dal marzo 1999, sono felice di seguire – non più una decina di uomini – ma il Buon Pastore Gesù Cristo. Ogni anno, delle decine di migliaia di TdG lasciano l’organizzazione. Io so adesso dove vanno molti di loro, da quando sono in contatto con alcuni – sono diventati anche loro, dei discepoli e dei Testimoni di Gesù che li conduce al Padre. Ho fatto la conoscenza di un buon numero di cristiani la cui fede la cui autenticità non possono essere messi in dubbio, anche se sono considerati come degli anticristi perduti dalla "grande prostituta Babilonia la Grande" e degni della distruzione di Harmaghedon. Alcuni di questi cristiani sono diventati per me dei veri amici e sono felice di essere considerato come tale da loro. Provo sempre un profondo amore fraterno per i miei ex-compagni presso i TdG, malgrado molti di loro, perduti e ciechi, mi lapiderebbero come "apostata" se potessero. Il giorno in cui si renderanno conto a loro volta di credere a molte favole, spero che trovino il Buon Pastore che li consolerà e li condurrà verso il Padre dove infine gioiranno, come tanti altri, di un’eternità senza che nessuno possa mai più perderli o sfruttarli. Avranno a cuore le parole di Gesù in Giovanni 8:31-32: "Se perseverate nella mia parola, siete veramente miei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà".

Quanto a me, i miei decenni passati presso i TdG non sono stati tempo perso. Ho fatto un’esperienza unica che mi permette ora di aiutare le vittime delle sette e che mi servirà di lezione per l’eternità: Il peggior nemico della verità non è la menzogna evidente, ma piuttosto quella che assomiglia di più alla verità
Karl Heinrich Geis

 

Guarda anche sul sito www.tuttosullesette.it