La donna più brutta del mondo - Lizzy Velasquez - “Dio mi troverà”

È alta 1,58 m e pesa solamente 27 chili. L’americana Lizzy Velasquez soffre di una rara malattia che non le fa prendere peso. La sua pelle invecchia più velocemente rispetto alle altre persone inoltre è cieca ad un occhio. Però afferma “Per Dio io sono preziosa” e anche “la mia malattia è una benedizione”. Quando sono nata, i medici spiegarono ai miei genitori che io non avrei mai potuto parlare, né gattonare e nemmeno pensare. Ma Dio aveva un altro piano per la mia vita.

VIVERE COME UN ALIENO
I miei genitori sono dei cristiani credenti. Sin dall’inizio mi hanno trattato come se fossi completamente normale. Solo all’asilo mi sono resa conto che ero diversa. I bambini mi guardavano e correvano via urlando se mi avvicinavo a loro. Più crescevo più la mia situazione peggiorava . Non riuscivo più a guardarmi allo specchio senza rimanere schifata da quello che vedevo. Quando avevo circa 10 anni divenni veramente arrabbiata con Dio. Non potevo capire perché Lui mi avesse punita con questa malattia.

Quando ero alle superiori scoprii un video su youtube . Il titolo era “La donna più brutta del mondo”. Per otto secondi il video mostrava una mia foto. Il video aveva 4milioni di visualizzazioni e migliaia di commenti. Le persone scrivevano cose come “è un mostro” oppure “per favore fa un favore al mondo e sparati…” All’inizio piansi tutte le lacrime che riuscivo. Ma poi una cosa mi divenne chiara.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


LA DECISIONE
Mi divenne chiaro che dovevo decidere cosa credevo. Credo a persone completamente estranee e commenti su internet? Oppure credo a Dio che mi ritiene unica e preziosa? Devo passare il resto della vita a commiserarmi, perché soffro di un malattia che nessuno può spiegare? Perché ho un aspetto diverso e sono cieca ad un occhio? Oppure sono riconoscente di quello che ho? Per i pregi che Dio mi ha dato, che posso vedere almeno da un occhio e che per esempio ho dei bei capelli.

VIVERE CON GESù
In tutte le difficoltà della mia vita Gesù è la mia roccia. Fa semplicemente bene parlare con Dio e sapere che lui ci sarà sempre per te. Dio ha deciso che io sono una di quelle tre persone sulla che hanno questa rara malattia quindi sapeva benissimo che io avrei avuto la forza per conviverci. Solo per la grazia di Dio posso vivere oggi con questa malattia cosi bene ed essedo anche cosi felice. Inoltre Dio usa la mia malattia per benedire altri. Visto che sono malata, posso fare coraggio ad altre persone che non hanno autostima. Esternamente la mia malattia può sembrare un peso ma io sperimento come Dio la sta facendo diventare una benedizione. Oggi Lizzie Velasquez scrive libri ed è relatrice motivazionale.