Si diffondono pericolose malattie sessuali

Le temperature sono in aumento, le inibizioni scompaiono. Nelle calde notti estive si è velocemente sempre più vicini. Non c’è da stupirsi che le malattie sessualmente trasmissibili sono in alta stagione durante le vacanze. I medici sono preoccupati.

"Abbiamo un aumento significativo delle malattie sessualmente trasmissibili. In particolare, è sorprendente per gli esperti l’aumento della sifilide"ha detto il Prof. Andreas Plettenberg, infettivologo dell’Istituto per le Malattie infettive interdisciplinare. "Le ragioni di ciò stanno nel fatto che il comportamento sessuale è cambiato, i partner cambiano di frequente e giocano con rischiose pratiche sessuali, come il sesso anale ad esempio", disse il dottore.

Ci sono così tanti malati come non ce ne sono stati da 25 anni. Il numero di malati di sifilide è ora tornato fino al livello del 1986. Il sesso tra uomini è di gran lunga la fonte più comune di infezione. C’è un numero di uomini malati nettamente superiore al numero delle donne malate. Negli uomini il numero di infezioni è salito rispetto al 2010 del 23% mentre delle donne del 13%.

Secondo gli esperti l’incremento delle infezioni è preoccupante sopratutto perché con l’infezione da sifilide aumenta il rischio di infezione da HIVirus e l’AIDS  è ancora incurabile. Anche per quanto riguarda l’HIV, continua il problema delle molte infezioni. Particolarmente allarmante: Molte persone non sanno di essere affette e quindi trasmettono inconsapevolmente ad altri il virus, queste le parole del medico.  

50% di malati di AIDS sono uomini gay che vivono una relazione fissa omosessuale e non per una scappatella, vengono infettati dal partner che ha nascosto la sua  malattia. Il sesso omosessuale diviene un gioco con la morte. La possibilità di contrarre il virus dell’AIDS in pratiche omosessuali e ad esempio 500 volte superiore rispetto ad un rapporto vaginale.

Ma anche in rapporti etero vengono spesso nascoste malattie infettive. Donne e uomini nascondono di avere una malattia infettiva perché se ne vergognano e hanno paura di venire isolati.

Ecco le sei più comuni malattie veneree (trasmissibili sessualmente, MTS)

Gonorrea 
Infezione batterica dell’uretra, cervice, retto, gola e anche occhi.

2-6 giorni dopo l’infezione, purulenta secrezione uretrale e dolore. Nelle donne, spesso passa inosservata e l’infezione non viene riconosciuta, rischiano l’infertilità, e dolore cronico addominale e articolare.

Trasmissione: sesso (compreso il sesso orale e anale)

L’herpes genitale
Bolle (vescicole) nella zona genitale, la bocca e l’ano.

Si aprono facilmente e si trasformano in ulcere. Frequentemente si avvertono sensazioni di tensione e prurito, rigonfiamento di linfonodi. Dopo la guarigione (circa due settimane) la malattia allo stato acuto può continuamente ripresentarsi. 

Trasmissione: contatto con freschi herpes labiale (sesso, sesso orale, baci)

Chlamydia
Una infezione batterica dell’uretra, epididimo, prostata, utero, tube di Falloppio.

Spesso non lo si riconosce e passa inosservato, può portare alla sterilità nelle donne. Se l’agente patogeno arriva negli occhi c’è rischio di cecità.

Trasmissione: Sesso, raramente contatto con la pelle, contatto con il fluido oculare

Sifilide
Infezione batterica. Primi sintomi (ulcere indolori alle mucose, gonfiore, ingrossamento dei linfonodi) spesso si guarisce senza rendersi conto della malattia. Oltre i 20 anni di età essa può portare all’infiammazione del cervello, demenza, paralisi, cecità.

Trasmissione: sesso, baci con contatto salivare, sesso orale, raramente per contatto con la pelle

Verruche genitali (HPV)
Escrescenze della pelle indolori sul genitali, dall’ano fino al retto, causato da Papillomavirus (HPV) provoca il cancro cervicale. Le verruche crescendo possono lacerarsi e sanguinare.

Trasmissione: sesso, ma anche radersi la zona genitale con strumenti sporchi.

Epatite B
è un’infiammazione del fegato associata in con circa un terzo dei pazienti a ingiallimento della pelle (ittero), urine scure, dolorose o macchie rossastre sulla pelle. Può scatenarsi fino a 160 giorni dopo l’infezione e se non trattata può divenire cronica e distruggere il fegato(cirrosi epatica, cancro del fegato).

Trasmissione: sesso, trasfusione di sangue, le siringhe usate per iniettare droghe.

Credere che per tutte le malattie infettive c’è una soluzione medica è un errore e un illusione diffusa di cui ci si deve render conto. Naturalmente ci sono creme e altri farmaci che possono aiutare ma l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha avvertito solamente ora che la Gonorrea ha resistenza agli antibiotici quindi è stata dichiarata una malattia incurabile. 
Inoltre, i preservativi non proteggono sempre, perché i batteri infettano non solo i genitali stessi, ma anche organi e parti del corpo esterne.

Qui si mostra ancora una volta il motivo per cui Dio ha istituito per l’uomo determinate cose come ad esempio il matrimonio: esse sono per la nostra protezione. Sesso tra marito e moglie è l’unico tipo di rapporto sessuale che Dio ci ha dato (Ebrei 13:4).

Il sesso prima del matrimonio è diventato per molte ragioni una pratica comune. Troppo spesso ci concentriamo sull’aspetto piacere del sesso invece di concentrarci sull’aspetto della creazione.  Si, il sesso è un bel divertimento.
Egli vuole che l’uomo e la donna gioiscano del rapporto sessuale nel matrimonio. 
Questa era l’idea originale di Dio. Tuttavia lo scopo principale del sesso non è il divertimento ma è la riproduzione. 
Dio proibisce il sesso prematrimoniale, non per derubarci del piacere, ma per proteggere noi, e coloro che ancora non sono nati, dalle terribili conseguenze. Provate a immaginare quanto migliore sarebbe il nostro mondo se il piano di Dio per il sesso venisse seguito: meno malattie veneree, meno madri sole, meno gravidanze non volute, meno aborti, e così via.
Il miglior strumento contro le malattie veneree e tutto il resto che è stato appena elencato, è ancora FEDELTÀ al proprio partner che si ama. I piani di Dio hanno semplicemente senso.